Escursione alla Baia di Phang Nga da Phuket

Hai presente la celebre Baia di Ha Long in Vietnam? Ecco, in Thailandia esiste un luogo simile ad essa, ma ancora poco conosciuto: la Baia di Phang Nga. Si trova nel Parco Nazionale Ao Phang Nga ed è un angolo di mondo che ti sorprenderà con la bellezza della sua natura autentica. Qui potrai ammirare spettacolari formazioni calcaree, esplorare grotte nascoste, navigare in canoa e conoscere gli zingari di mare che vivono in palafitte. A me e Vincenzo è piaciuta molto, penso che sia un tesoro naturalistico da scoprire e custodire nel cuore. Un luogo dalla bellezza surreale che ti incanterà e che ti lascerà senza parole.

baia di Phang Nga

Baia di Phang Nga: la nostra esperienza

Durante il nostro primo viaggio in Thailandia, io e Vincenzo abbiamo visitato l’isola di Phuket e goduto della bellezza esotica delle isole Phi Phi. In una nebulosa giornata, durante la quale avevamo voglia d’avventura, decidiamo di partecipare anche ad un’escursione in giornata per visitare la Baia di Phang Nga. Così ci rechiamo al porto di Phuket e saliamo a bordo di un motoscafo. Dopo circa un’ora di tragitto arriviamo presso l’isola di Panak. Qui noleggiamo una canoa ed esploriamo in tutta tranquillità le verdi acque costellate di magnifiche mangrovie e suggestive grotte, godendoci i rilassanti suoni della natura.

baia di Phang Nga

James Bond Island

Divertiti torniamo con entusiasmo al motoscafo e riprendiamo la navigazione verso James Bond Island. Quest’isola viene chiamata così in quanto è stata scelta come location del film “Agente 007-L’uomo dalla pistola d’oro” girato nel 1974. In realtà il vero nome dell’isola è Khao Phing Kan, che significa “montagne appoggiate tra loro” e devo dire che descrive bene la geografia del luogo. Qui ammiriamo paesaggi di straordinaria bellezza. La nostra attenzione è attirata in particolare da un isolotto dalla forma curiosa chiamato Ko Tapu che in lingua thailandese significa “isola del chiodo” e guardando le foto qui sotto capirai il perché. :)

James Bond island
Ko Tapu

Ko Panyee

Il tempo di scattare qualche foto a questi paesaggi sensazionali e ripartiamo alla volta di Ko Panyee, un’isola dove i pescatori hanno costruito un villaggio di palafitte. Passiamo attraverso una foresta di mangrovie e dopo un dolce zig zag tra i picchi alti e rocciosi che sorgono dal mare, vediamo in lontananza delle sagome: sono le piccole e colorate case degli zingari di mare.

baia di Phang Nga
Ko Panyee

Attracchiamo ed iniziamo l’esplorazione. L’aria è pervasa dall’odore del cibo speziato e tra una casa e l’altra notiamo degli spazi vuoti da cui si intravede il mare. Ci sono dei negozietti che vendono souvenir fatti a mano e bancarelle che vendono autentico cibo thailandese, molto molto piccante. La popolazione che vive sull’isola è di fede musulmana, vi è infatti una piccola moschea bianca con la cupola d’oro (la puoi vedere nella foto qui sopra). Camminando arriviamo ad un campo da calcio galleggiante, vicino a cui si trova una piccola scuola con bambini in uniforme scolastica che ci guardano incuriositi. Ci prendiamo un po’ di tempo per osservare come vivono le persone del posto, fare amicizia e scattare delle foto ricordo.

scuola thailandese

Salutiamo gli abitanti del villaggio e ripartiamo per raggiungere l’ultima tappa della giornata, dove pranzeremo e ci godremo un po’ di relax sdraiati in spiaggia: siamo diretti a Ko Rang Yai, una minuscola isola con sabbia soffice e palme da cocco.

Poco prima del calar del sole torniamo a Phuket, soddisfatti dell’avventurosa giornata trascorsa nella Baia di Phang Nga!

James Bond island

Quando visitare la Baia di Phang Nga

Puoi visitare la Baia di Phang Nga durante tutto l’anno. La stagione migliore in teoria va da novembre ad aprile, poiché il clima è più secco e le acque sono più calme. Tuttavia puoi visitarla anche durante la stagione delle piogge, come abbiamo fatto noi: devi solo monitorare le previsioni meteorologiche e considerare che il mare potrebbe essere un poco più mosso.

Puoi valutare questo tour con Civitatis.

Se vuoi sapere di più sulla nostra prima volta in Thailandia leggi il mio articolo a questo link.

Cosa fare a Phuket

L’escursione alla Baia di Phang Nga è solo una delle tantissime cose che potrai fare durante la tua vacanza a Phuket. Potrai infatti goderti le sue spiagge, fare delle escursioni sulle piccole e paradisiache isole vicine, raggiungere il Big Buddha, visitare il Wat Chalong e Phuket Town e tanto altro. Trovi tutte le informazioni utili nel mio articolo a questo link.

Phi Phi Islands

Sempre in questa parte della Thailandia, non lontano dalla Baia di Phang Nga, si trova un arcipelago composto da sei piccole isole dagli scorci esotici: quello delle isole Phi Phi. Esse sono un vero e proprio paradiso naturale con scogliere a picco su un mare cristallino, ricoperte da una vegetazione tropicale, con spiagge di sabbia bianca e circondate da una barriera corallina.

Se dopo un’escursione avventurosa come quella alla Baia di Phang Nga hai voglia di immergerti in un mare da sogno, le isole Phi Phi sono il posto che fa al caso tuo. Questo splendido arcipelago è diventato famoso dopo aver prestato la sua bellezza al set del film “The Beach” con Leonardo Di Caprio. Qui potrai godere della bellezza di Maya Bay, fare il bagno a Long Beach, snorkeling nella Phi Leh Lagoon e tanto altro. Per approfondire leggi il mio articolo a questo link dedicato interamente alle isole Phi Phi, in cui fornisco tantissime informazioni e consigli utili, per aiutare viaggiatori come te ad organizzare al meglio questo viaggio indimenticabile.

Eh sì, sarà un viaggio indimenticabile: la Thailandia sarà uno di quei posti in cui non vedrai l’ora di tornare! A questo proposito ti consiglio di leggere il mio articolo sui 10 luoghi imperdibili da vedere nel Paese del sorriso.

Consigli utili

Concludo dandoti gli ultimi tre consigli da tenere a mente per questo tuo viaggio:

  • prima di partire stipula un’assicurazione di viaggio che ti offra protezione finanziaria in caso di imprevisti durante il viaggio, garantendoti una maggiore tranquillità e sicurezza.
  • porta con te la crema solare anche se il sole è nascosto dietro qualche nuvola perché ci si può scottare lo stesso.
  • porta con te del Travelgum per prevenire nausea e vomito durante gli spostamenti in barca.

Ora non mi resta che augurarti buon viaggio!

Se questo mio articolo ti è piaciuto continua a seguirmi per avventure sempre nuove! Mi trovi anche su tutti i social ;)

Lascia un commento