Cosa vedere a Lanzarote: tutto quello che devi sapere

Lanzarote è un’isola plasmata dalla lava che appartiene alle Canarie e per me è la più particolare dell’intero arcipelago: qui il fuoco incontra l’oceano creando un’armonia spettacolare. Essa conserva paesaggi incontaminati e custodisce con cura il suo patrimonio naturale, tanto che nel 1993 è stata dichiarata Riserva della Biosfera UNESCO. In quest’articolo ti svelo cosa vedere a Lanzarote consigliandoti 14 luoghi davvero imperdibili. Dunque continua a leggere e lasciati incantare dalla bellezza surreale di quest’isola, dove l’energia dei vulcani e la potenza dell’oceano mi hanno travolta con forti emozioni, facendomi sentire più viva che mai!

Cosa vedere a Lanzarote

Lanzarote è un’isola relativamente piccola ma tanto ricca di attrazioni che meritano d’essere visitate: qui di seguito ti racconto le 14 tappe che non puoi perderti per nessun motivo durante il tuo viaggio.

1. Spiaggia di Famara

La lunga spiaggia di Famara, sulla costa di nord-ovest di Lanzarote, è incorniciata da una scogliera davvero scenografica che si erge maestosa sullo sfondo, creando un’atmosfera selvaggia ed incontaminata. Essa è la spiaggia più ventosa dell’isola e per questo motivo è molto amata dai surfisti a caccia di alisei e onde lunghe. Qui infatti ci sono varie scuole per imparare a praticare questo sport, le quali organizzano corsi in inglese e in spagnolo anche di breve durata. Prenota qui il tuo corso di surf a Caleta di Famara: sfida onde spettacolari circondato da un paesaggio mozzafiato e senti l’adrenalina mentre ti immergi in tutta questa bellezza!

2. Haría e la Casa-Museo di César Manrique 

Haría, secondo il mio parere, è il paesino più carino di tutta Lanzarote. Qui infatti si conservano ancora oggi le forme di vita tradizionali dell’isola ed il sabato mattina si svolge il mercato Haría Artesanal, specializzato in artigianato e agricoltura. Passeggiando per le sue stradine pittoresche mi sono lasciata avvolgere dalla tranquillità che permea l’aria e dall’autenticità canaria. Inoltre questo paesino è circondato dal verde e viene chiamato anche “Valle delle mille palme“: la presenza di tutte queste palme è dovuta al fatto che nei secoli XVII e XVIII gli abitanti del villaggio celebravano la nascita di un nuovo bambino piantando una palma se femmina e due palme se maschio.

Haria Lanzarote

Sempre ad Haría, nel mezzo di un giardino di palme, si trova la magnifica Casa-Museo di César Manrique, dove l’artista ambientalista visse dal 1988 al 1992. César Manrique aveva davvero buon gusto, amava molto la tranquillità ed il contatto con la natura: dopo essere stata ad Haría ho capito perché l’artista decise di vivere qui! Egli sosteneva che l’anima ed il futuro dei luoghi dipende dalle persone che vi abitano, per lui il territorio deve essere amato, rispettato e salvaguardato. Scopri tutti i luoghi dell’artista con un tour dedicato a César Manrique!

Haría vanta un magnetismo rasserenante e armonioso.”

César Manrique

3. Mirador del Río

Il Mirador del Río si trova sul promontorio di Famara, a 474 metri d’altezza: da questo belvedere potrai ammirare il Parco Naturale dell’Arcipelago Chinijo, in particolare l’isola di La Graciosa. Si tratta di un punto panoramico davvero pazzesco, un vero e proprio balcone verso l’infinito, dall’architettura che si fonde perfettamente con la natura circostante.

Mirador del Rio

4. Órzola e La Graciosa

Órzola è il paesino più settentrionale di Lanzarote ed è circondata da suggestive spiagge bianche come ad esempio la Playa del Mojon Blanco. Ad Órzola si trovano dei ristoranti di pesce davvero niente male! In particolare ti consiglio La Nasa Restaurante El Norte, dove io e Vincenzo abbiamo gustato un’ottima grigliata di pesce fresco, accompagnata dalle tipiche papas arrugadas e salse mojo. Il personale è gentile e il panorama mozzafiato.

Órzola è anche il punto di partenza del traghetto per La Graciosa, una piccola isola ancora più selvaggia di Lanzarote. A La Graciosa non esistono strade asfaltate, le case sono poche e tutto è incorniciato da distese di sabbia: la sera e la notte sono avvolte dal silenzio e da un cielo colmo di stelle. Puoi prenotare qui il traghetto per l’isola La Graciosa per visitarla in autonomia oppure puoi partecipare a unescursione organizzata all’isola La Graciosa.

 La Nasa Restaurante El Norte

5. Caletòn Blanco

Il Caletòn Blanco è una spiaggia selvaggia dove potrai ammirare un suggestivo contrasto tra il nero della pietra lavica ed il bianco della sabbia: il tipo di paesaggio che piace a me! Qui inoltre l’acqua è bassa e cristallina, un vero paradiso in cui immergersi per un bagno rinfrescante e rigenerante. L’atmosfera tranquilla ed intima di questo luogo ti permetterà di disconnetterti dal resto del mondo ed abbracciare la bellezza naturale che ti circonda. Assicurati quindi di aggiungere questo posto nel tuo itinerario a Lanzarote!

Caleton Blanco Lanzarote

6. Jameos del Agua

Jameos del Agua si trova all’interno del tunnel prodotto dall’eruzione del vulcano La Corona. In questo spazio naturale l’artista César Manrique ha integrato un ristorante, una piscina, un giardino ed un auditorium. Il suo scopo era quello di mostrare come l’architettura e la creazione artistica possano integrarsi armoniosamente con la natura. Jameos del Agua è inoltre l’unico luogo sul pianeta in cui poter vedere i Granchi Albini Ciechi (Munidopsis Polymorpha), lunghi un centimetro, che nuotano tranquilli nelle acque cristalline del lago sotterraneo. Questi granchi sono molto sensibili, il rumore e la luce li disturbano. Sono molto sensibili anche alla ruggine, che può ucciderli: per questo motivo è vietato gettare monete nell’acqua!

Jameos del Agua Lanzarote

7. Jardin de Cactus

Jardin de Cactus è uno straordinario giardino progettato da Cesar Manrique che raccoglie circa 4.500 esemplari di 450 specie diverse di cactus giunti dai cinque continenti. Anche qui l’armonia tra natura e arte ti trasmetterà un senso di meraviglia. Il verde delle piante, il nero dei vulcani, il cielo azzurro: un’esplosione di colori e forme che non dimenticherai facilmente!

8. Cueva de los Verdes

Addentrandoti nella Cueva de los Verdes potrai compiere un viaggio nella magia sotterranea di Lanzarote. Questa spettacolare grotta vulcanica, parte di una sistema di caverne, ti trasporterà in un mondo di mistero. Una volta al suo interno ammira la bellezza delle formazioni rocciose e della lava solidificata, messe in risalto da giochi di luce. Interessante è sapere che migliaia di lanzarotes si rifugiarono nelle sue viscere nei secoli passati per salvarsi la vita durante gli attacchi dei pirati e che una delle gallerie più ampie ospita un auditorium con capacità di mille persone. Vedrai, sarà un’esperienza unica che ti ricorderà la potenza della natura e la sua capacità di creare vere e proprie opere d’arte.

9. Parque Nacional de Timanfaya

Cosa vedere a Lanzarote? Il Parque Nacional de Timanfaya! Esso copre un’area di circa 51 km² e comprende più di 140 coni vulcanici: è il risultato di eruzioni vulcaniche avvenute tra il 1720 e il 1736 e nel 1824, che hanno creato scenari a dir poco affascinanti. La tua visita qui sarà un incontro con la forza primordiale della natura: sarai catapultato in paesaggi lunari, dove la terra si fonde con il fuoco. Ammirerai imponenti montagne di lava, distese infinite di cenere nera e straordinari getti di vapore che ti riveleranno l’intensità della vita sotterranea. Sentirai l’energia vibrante e potente del suolo caldo sotto ai tuoi piedi.

Per visitare questo Parco Nazionale dovrai recarti al centro di accoglienza e salire sul bus che farà un giro di 30 minuti circa in mezzo ai vulcani. Una volta terminato il giro, il bus ti riaccompagnerà al centro di accoglienza dove potrai assistere a dimostrazioni geotermiche. Inoltre qui è presente un ristorante panoramico dove, se vorrai, potrai gustarti una grigliata di carne a fuoco di vulcano!

La varietà dei colori e le sagome dei vulcani conferiscono a Timanfaya una bellezza unica: sembra davvero d’essere sulla Luna. Non perderti il trekking nel Parco Naturale dei Vulcani!

Cosa vedere a Lanzarote Timanfaya

10. La Geria

La Geria è una zona vitivinicola unica al mondo. Qui ogni ceppo viene piantato in una buca scavata nella cenere vulcanica, protetto dal vento attraverso un muretto a secco e curato con tanto amore. Il paesaggio è nero e ondulato, costellato da queste buche che rendono il tutto ancora più suggestivo.

A La Geria troverai numerose bodegas dove potrai degustare i prodotti tipici: noi abbiamo scelto Bodegas Rubicón, dove abbiamo vissuto un’esperienza culinaria straordinaria, sulla terrazza all’ombra di alberi di eucalipto secolari e contemplando i vigneti. Esiste anche un tour organizzato dei vigneti e le cantine di La Geria, durante il quale avrai modo di visitare ben 3 importanti cantine e degustare 3 vini pregiati. Non perdere quindi l’occasione di deliziare le tue papille gustative in questo luogo magico dove tradizione vitivinicola ed ambiente vulcanico si mescolano. Lasciati coccolare dalla tranquillità di La Geria, dove la passione dell’uomo e la natura s’incontrano in un’esperienza sensoriale davvero unica.

Bodegas Rubicon

11. Teguise

Teguise è stata la capitale di Lanzarote dal XV al XIX secolo ed è una delle città più antiche delle Canarie: nel suo centro storico si trovano edifici antichi restaurati, tutti rigorosamente bianchi come nel resto dell’isola. Inoltre qui ogni domenica si tiene il mercato più grande e caratteristico di Lanzarote!

12. Il Lago Verde di Lanzarote

A pochi metri da El Golfo, un paesino affacciato sull’oceano, si trova uno dei luoghi più spettacolari di tutta l’isola: Charco de los Clicos, un lago d’acqua salata dal colore verde situato in una spiaggia nera. Questo lago è stato generato da un antico cratere vulcanico sprofondato sotto il suo peso, nella cui cavità è confluita acqua marina. In seguito gli organismi vegetali marini hanno potuto prosperare nel lago grazie alla presenza dei sali minerali di origine vulcanica e hanno dato al piccolo lago il suo caratteristico colorito. Una vera meraviglia naturale. Ammirare il contrasto tra il nero della sabbia ed il verde intenso dell’acqua è un vero spettacolo per gli occhi. Una cosa da vedere assolutamente durante un viaggio a Lanzarote!

NOTA BENE: a causa della delicatezza del luogo è vietato toccare l’acqua del lago.

Cosa vedere a Lanzarote Lago Verde El Golfo

13. Salinas de Janubio

Circondate dai vulcani, le Salinas de Janubio sono le saline più estese delle isole Canarie. Ti consiglio di visitarle al tramonto, quando il sole si specchia nelle pozze creando un gioco di colori di straordinaria bellezza. Prenota qui la tua visita guidata delle Saline di Janubio.

Salinas de Janubio

14. Punta Papagayo

Una cosa che devi assolutamente vedere a Lanzarote è il Parco Naturale Protetto Los Ajaches, conosciuto anche come Punta Papagayo. Si tratta di una grande formazione vulcanica molto importante per il patrimonio archeologico di Lanzarote, questo grazie alla presenza di grotte, incisioni e tracce di antichi pastori. Inoltre è proprio qui che si trovano quelle che secondo me sono le spiagge più belle di Lanzarote. Per raggiungerle dovrai attraversare alcuni chilometri di strada sterrata, ma ne vale sicuramente la pena. Tra le spiagge che più ho amato ci sono Playa Mujeres e Playa Papagayo, dove io e Vincenzo abbiamo ammirato seducenti ed indimenticabili tramonti.

Non perderti il tour in barca a vela per le spiagge di Papagayo, durante il quale osserverai paesaggi selvaggi e mozzafiato fatti di maestose scogliere e baie nascoste!

Playa Papagayo

Cosa vedere a Lanzarote: biglietti cumulativi

In quest’articolo su cosa vedere a Lanzarote voglio darti un consiglio per aiutarti a risparmiare sulle visite dei centri culturali ideati da César Manrique: acquista i biglietti cumulativi, i quali includono 3, 4 o 6 attrazioni tra cui le seguenti.

  • Parque Nacional de Timanfaya
  • Mirador del Río
  • Jameos del Agua
  • Cueva de los Verdes
  • Jardín de Cactus
  • MIAC – Castillo de San José.

Come spostarsi a Lanzarote

Per spostarsi a Lanzarote è necessario noleggiare un’auto. A quest’argomento ho dedicato un intero articolo che ti consiglio di leggere: lo trovi a questo link. Oppure puoi noleggiare un van attrezzato, spostandoti in totale libertà e dormendo dove preferisci, in quanto il campeggio libero a Lanzarote è consentito ovunque. Chiudi gli occhi e immagina di addormentarti cullato dal dolce suono delle onde e poi di svegliarti con l’oceano davanti, godendo dei colori dell’alba.. una delle esperienze più belle che si possa fare!

Se sei un amante dei vulcani e delle attività all’aria aperta, Lanzarote è l’isola giusta per te!

E ora che ti sei fatto un’idea su cosa vedere a Lanzarote scopri Fuerteventura a soli 30 minuti: il traghetto per Corralejo parte dal porto di Playa Blanca nel sud di Lanzarote.
Prenota qui il traghetto da Lanzarote a Fuerteventura.

Lascia un commento