Verso paradisi lontani: la nostra prima volta in Asia!

L’emozione prima di un viaggio verso paradisi lontani

Ho sognato l’Asia, ed in particolare la Thailandia, per molto tempo.
Ne ho parlato spesso a Vincenzo, il mio compagno, fino a quando in un freddo e piovoso giorno d’inverno del 2016 ci siamo decisi: è arrivato il momento di richiedere il passaporto e spiccare il volo verso paradisi lontani!

Emozionati cerchiamo informazioni su internet, per esempio su come è il clima in Thailandia nel periodo in cui vogliamo andare noi.
Leggiamo che il clima ad agosto è migliore nelle isole del Golfo del Siam, come Koh Samui, Koh Phangan o Koh Tao, ma il nostro budget è basso e i voli per quella zona sono un po’ troppo costosi per noi.

Così prendiamo in considerazione Phuket.

Phuket è un’isola tropicale che si trova nel Mare delle Andamane ed in agosto ci saremmo ritrovati nel bel mezzo della stagione dei monsoni: avremmo dovuto fare i conti con un caldo umido soffocante e piogge torrenziali.
Inizialmente ci siamo fatti scoraggiare, ma poi abbiamo guardato i prezzi e subito i nostri volti sono stati illuminati dai nostri sorrisi.
Ci siamo guardati negli occhi ed in quell’istante abbiamo sentito dentro di noi che saremmo andati in Thailandia!
Prenotiamo ed incominciamo a viaggiare con la mente e con il cuore, immaginando come sarebbe stata la nostra prima volta al di fuori dell’Europa.

Phuket, agosto 2017

Dopo mesi d’attesa, ecco che arriva la notte prima della partenza.

Non riusciamo a dormire, l’emozione prima di un viaggio tanto desiderato è qualcosa di unico.
All’alba raggiungiamo l’aeroporto e dopo circa 12 ore di volo, dal finestrino riusciamo a intravedere qualcosa, uno scenario di grande fascino è sotto di noi: è il Mare delle Andamane costellato di piccole isole tropicali. Incredibile.. ce l’abbiamo fatta.. siamo in Thailandia!!

Usciamo dall’aeroporto, l’aria è davvero molto calda ed umida, il cielo è di un azzurro bellissimo ed il sole splende!
Prendiamo un taxi.
La tassista è una donna thailandese sorridente e gentile.
Ci facciamo portare verso il sud dell’isola, a Kata beach, dove scegliamo di alloggiare.
Durante il tragitto vediamo i tipici autobus aperti, piccole bancarelle di frutta tropicale ai bordi della strada, e famiglie intere che si muovono in 4 tutti su un unico scooter (su uno addirittura c’è anche il cane!).

Kata Beach

Arrivati a Kata beach, paghiamo e salutiamo l’amichevole tassista, ci giriamo e restiamo a bocca aperta davanti a tanta meraviglia: una spiaggia di sabbia finissima e dorata, un mare turchese, e bellissime palme da cocco ovunque.. ce ne innamoriamo immediatamente.

Kata beach, verso paradisi lontani

A Kata beach ci troviamo bene, c’è un’ottima offerta di strutture ricettive, ristoranti tipici dove mangiare buon pesce spendendo pochi baht, negozi di souvenir e centri benessere.

Al tramonto ci sediamo sulla sabbia morbida e ci godiamo lo spettacolo sorseggiando una Singha Beer, una birra thai.. non male!

La sera i bordi delle strade si animano di bancarelle di street food, dove il cibo viene preparato al momento davanti ai nostri occhi e c’è davvero l’imbarazzo della scelta.
Non resistiamo alla tentazione e prendiamo uno squisito pancake alla banana e un gustosissimo gelato fritto arrotolato al cioccolato.
Lo street food in Thailandia è un’esperienza che va assolutamente fatta!

In spiaggia assistiamo allo spettacolo di alcuni ragazzi thailandesi che mostrano la loro bravura nei giochi con il fuoco.

Ma i veri protagonisti della serata sono variopinti taxi scoperti ai lati, dotati di luci colorate ed impianti audio potentissimi tanto da sembrare piccole discoteche che se ne vanno in giro a velocità folli: i tuk tuk.

Ovviamente ne prendiamo uno.

Contrattiamo il prezzo con l’autista fino a Patong beach e via.. si parte!

Il nostro tuk tuk ha colori sgargianti, musica a tutto volume e sfreccia a tutta velocità.
L’autista thailandese sorride e noi, un po’ preoccupati ed un po’ divertiti, con l’aria fresca che ci accarezza il viso, ridiamo a crepapelle.

Un’esperienza a dir poco adrenalinica!

Se sei curioso di sapere cosa ci è successo nei giorni seguenti clicca qui!

Se vuoi approfondire puoi leggere questo articolo su cosa fare a Phuket

Scopri la nostra giornata nella Baia di Phang Nga!

E per una giornata in paradiso, scopri le isole Phi Phi cliccando qui!

Lascia un commento