Isole Eolie: cosa fare sull’isola di Vulcano

L’isola di Vulcano appartiene all’arcipelago delle isole Eolie, in Sicilia.

Nell’antichità fu chiamata dai Greci prima Therasia (“Terra Calda”) , e poi Hiera, poiché secondo la mitologia su quest’isola erano situate le fucine di Efesto, dio del fuoco.
Di essa parlano Tucidide, Aristotele e Virgilio.

Successivamente i Romani ribattezzarono il dio Efesto col nome di Vulcano, conseguentemente l’isola venne così chiamata: da qui derivano i termini di vulcano e vulcanesimo!

L’ultima eruzione è avvenuta nel 1888-1890, ma il vulcano non ha mai smesso di dare prova della propria vitalità: ancora oggi si osservano vari fenomeni tra cui le fumarole, getti di vapore sia sulla cresta che sottomarini, e la presenza di fanghi sulfurei dalle apprezzate proprietà terapeutiche.

Cosa fare a Vulcano

  • Scalare il Gran Cratere è la prima cosa da fare assolutamente a Vulcano!

    Ci si impiega circa 40 minuti per raggiungere la cima, il percorso è sabbioso ed è consigliato l’uso di scarpe sportive, ma una volta arrivato rimarrai sbalordito dalla bellezza del panorama: l’intero arcipelago delle Eolie da un lato, ed il cratere con le sue fumarole dall’altro.

    Noi abbiamo scelto di fare quest’esperienza all’alba, ed è il momento della giornata più indicato, per evitare le temperature troppo elevate.

  • Girare l’isola in motorino.

    Con un’estensione di circa 21 km quadrati, Vulcano è una delle più piccole isole delle Eolie, basta uno scooter per visitarla tutta e raggiungere i luoghi più suggestivi.

  • Ammirare il panorama dal belvedere Capo Grillo.

    Per raggiungere questo punto panoramico basta prendere la strada Provinciale e seguire le indicazioni: ti troverai davanti ad una vera e propria finestra panoramica da cui potrai vedere tutto l’arcipelago.

    Il momento migliore della giornata è al tramonto, quando tutto si tinge di una luce calda e romantica!

  • Visitare la località Gelso.

    A Gelso si trovano un faro dell’Ottocento e la prima chiesetta dell’isola.

    Ci si arriva scendendo lungo uno stradone fino al porticciolo, dove lasciare i mezzi. Il faro e la piccola chiesa si trovano alla fine della stradina sterrata (circa 250 metri da percorrere a piedi).

  • Fare il bagno nei fanghi.

    In prossimità del porto vi è una pozza calda di fanghi vulcanici legati all’attività sulfurea dell’isola.

    L’ingresso è a pagamento (4 euro), ma gli effetti benefici dei fanghi rendono l’immersione un’esperienza unica!

  • Fare il bagno nelle Acque Calde.

    La zona delle Acque Calde si trova oltre la pozza dei fanghi.

    La temperatura calda è assicurata dalle fumarole presenti sotto il manto pietroso del mare e si notano le tipiche bollicine emergere dall’acqua!

  • Ammirare il tramonto alle Sabbie Nere.

    La spiaggia delle Sabbie Nere è la mia preferita di tutta l’isola, non solo per la sua sabbia fine vulcanica e per la vista stupenda, ma anche per i tramonti indimenticabili che regala ogni sera!

  • Ammirare il tramonto a Vulcanello.

    Un altro luogo incantevole da dove poter ammirare splendidi tramonti è Vulcanello, una piccola penisola collegata con l’Isola di Vulcano tramite una sottile lingua di terra.

    Il tramonto che infiamma l’aria, le isole Eolie sulla linea dell’orizzonte.. insomma, uno spettacolo imperdibile!

  • Scoprire la Valle dei Mostri.

    Sempre a Vulcanello spiccano le tipiche formazioni rocciose della Valle dei Mostri, che risalgono a colate di lava molto antiche.

    Il momento della giornata più suggestivo per visitarla, secondo me, è subito dopo il tramonto.

Curiosità sull’isola di Vulcano

E ora ecco alcune curiosità sull’isola di Vulcano per conoscerla ancora meglio:

  • Essa è la più vicina alla Sicilia di tutte le isole Eolie.
  • Essa è composta da 4 vulcani: Lentia, Piano, Vulcanello e Fossa.
  • Fra il 1949 e il 1950 a Vulcano, e sull’isola di Salina, venne girato il film “Vulcano” diretto dal regista William Dieterle ed interpretato da Anna Magnani e Rossano Brazzi.
  • All’isola è dedicato l’asteroide 4464 Vulcano.
  • L’isola di Vulcano è anche presente nella seconda serie del manga “Le bizzarre avventure di Jojo” di Hirohiko Araki.
  • Secondo l’avvocato e scrittore statunitense Richard Paul Roe, la commedia “La Tempesta” di William Shakespeare, sarebbe ambientata sull’isola di Vulcano.

Escursioni da Vulcano alle altre isole

Da Vulcano è possibile fare delle escursioni giornaliere per visitare le altre isole dell’arcipelago eoliano:

E ora scopri la vicina isola di Lipari.. e Stromboli, un’isola unica al mondo!

Lascia un commento