Itinerario di 10 giorni a Tenerife: tappe e consigli

Tenerife è la più grande delle Isole Canarie ed è anche quella con la maggior varietà di ambienti ed attrazioni. Inoltre devi sapere che quest’isola occupa un spazio speciale nel mio cuore e ci torno sempre con molto piacere. Nei miei numerosi viaggi qui ho imparato a conoscere una Tenerife autentica, scoprendo luoghi che trasudano storia e tradizioni antiche, lontani dal turismo di massa. In quest’articolo ti suggerisco un itinerario di 10 giorni a Tenerife completo di consigli utili e di tappe che incarnano l’autenticità canaria, in modo che tu possa godere di un’esperienza unica ed indimenticabile.

Itinerario di 10 giorni a Tenerife: Come spostarsi

Il modo migliore per scoprire e godere appieno di tutte le bellezze che Tenerife offre è senza dubbi con un’auto a noleggio. Avendo a disposizione un mezzo di trasporto proprio infatti potrai esplorare l’isola in totale libertà e potrai arrivare in luoghi altrimenti difficili, se non impossibili, da raggiungere. A tal proposito ti invito a leggere il mio articolo sul noleggio auto a Tenerife a questo link in cui ti fornisco tutte le informazioni utili da conoscere.

Mi raccomando, prenota in anticipo l’auto a noleggio in modo da trovare più scelta e prezzi più vantaggiosi!

Giorno 1: Candelaria e Puerto de la Cruz

Come prima tappa di quest’itinerario di 10 giorni a Tenerife ti propongo Candelaria, un paesino costiero con forti radici religiose dove sarai accolto dalla spiritualità che permea l’aria. Devi sapere infatti che qui fu ritrovata la famosa Vergine della Candelariadetta “La Morenita”, nonché patrona delle Isole Canarie. Candelaria è una località autentica, dove gli aborigeni dell’isola sono ancora presenti tra gli abitanti. Passeggia sul lungomare per ammirare i Mencey, un complesso scultoreo che rappresenta gli ultimi 9 re guanci della storia, e visita il Santuario della Vergine della Candelaria. Puoi scegliere di visitare questa splendida località in autonomia oppure puoi partecipare ad una visita guidata (in spagnolo).

Per pranzo invece prenota un tavolo presso il ristorante La Casona del Vino, dove potrai deliziarti con piatti tipici.

Mencey di Candelaria

Sali in auto e raggiungi Puerto de la Cruz, ottima come base per un viaggio alla scoperta del nord di Tenerife. Trovi i migliori hotel a Puerto de la Cruz a questo link: assicurati che l’hotel da te scelto abbia il parcheggio incluso. Una volta arrivato noterai subito il mix perfetto di tradizione e modernità di questa cittadina in riva all’oceano. Ammira il tramonto da Playa Jardin, una magnifica spiaggia nera, e trascorri la serata nel centro storico colmo di colorate case in stile coloniale e street-art. Concludi in bellezza con una cena a base di pesce fresco presso il ristorante La Cofradia de Pescadores. Per un’attività diversa dal solito potresti pensare di partecipare ad un free tour dei misteri e delle leggende!

Playa Jardin Puerto de la Cruz

Giorno 2: Garachico, Icod de los Vinos e Rambla de Castro

Inizia questa seconda giornata visitando la località marittima di Garachico. Interessante è sapere che nel XVI secolo essa era la porta d’ingresso a Tenerife ed il suo porto era il più prospero dell’isola. Nel 1706 la furia del vulcano Trevejo distrusse quasi completamente la cittadina e si vennero a creare delle suggestive piscine naturali con la lava, in cui ancora oggi è possibile fare il bagno. Garachico conserva un fascino d’altri tempi: passeggia tra le sue stradine acciottolate osservando gli edifici storici con i tipici balconi canari e goditi la tranquillità del posto. Puoi visitare Garachico in autonomia o partecipando ad un free tour (in spagnolo).

itinerario di 10 giorni a Tenerife

Prosegui verso Icod de los Vinos, una località famosa per la presenza del Drago Millenario, uno tra i più antichi esemplari di albero di Dracaena draco del mondo. Visita dunque il Parco del Drago, passeggia tra le viuzze ammirando Plaza Andrés de Lorenzo Cáceres e la Chiesa di San Marco ed infine visita la bella Casa del Platano.

itinerario di 10 giorni a Tenerife

Ultima tappa di oggi è la Rambla de Castro, a Los Realejos, un paesaggio naturale protetto che costeggia l’oceano. Passeggia per questo sentiero ammirando l’infinità di bananeti e piante esotiche, scogliere che si ergono maestose e spiagge nere nascoste. Lasciati cullare dal dolce suono delle onde che si infrangono sulla costa selvaggia e tieni pronta la fotocamera per scattare foto da cartolina!

Rambla de Castro

Giorno 3: San Cristobal de La Laguna, La Orotava e Puerto de la Cruz

La prima tappa di oggi è San Cristobal de La Laguna, l’antica capitale dell’isola, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Visita la Chiesa di Nuestra Señora de la Concepción, la chiesa più antica di Tenerife, e sali in cima al campanile per godere di viste panoramiche sulla città. Visita poi la Cattedrale di San Cristóbal e passeggia tra le vie colme di colorate dimore storiche fino a raggiungere Plaza del Adelantado, la piazza in cui hanno avuto luogo gli eventi più importanti della storia della città. Le cose da vedere a San Cristobal de La Laguna sono tante, potresti pensare di dedicare l’intera giornata all’esplorazione di questa città: in questo caso ti consiglio di partecipare ad un free tour (in inglese).

San Cristobal de La Laguna

Se invece vuoi cambiare località dirigiti a La Orotava, in assoluto tra le cittadine coloniali più belle di tutta Tenerife. Essa si trova in una vallata facente parte del Parco Naturale del Teide ed è ricca di case signorili con i tipici balconi canari e giardini rigogliosi. Le stradine qui sono tutte in salita ed offrono viste mozzafiato sull’Oceano Atlantico sempre presente sullo sfondo. Per il pranzo prenota un tavolo presso il Bar Los Castillos, gestito da una famiglia canaria molto ospitale, dove potrai gustare i sapori autentici dell’isola.

Visita la Casa de los Balcones, una casa del XVII secolo con magnifici balconi in legno intagliato, il miglior esempio di architettura signorile canaria. Visita poi la bella chiesa Iglesia de Nuestra Senora de la Conception ed il Museo dei Tappeti di fiori e sabbia del Teide. Fai un giro ai Jardines del Marquesado de la Quinta Roja ed ammira l’eleganza del Palazzo del Comune.

La Orotava

Giorno 4: Taganana, Almaciga e Benijo

Raggiungi Taganana, un tipico villaggio canario composto da casette bianche che spiccano tra le due montagne verdi su cui si adagiano. Esso fu uno dei primi insediamenti fondati dai conquistatori castigliani ed ancora oggi qui, camminando per le sue stradine tutte rigorosamente in salita, si percepisce il sapore antico del luogo. Ti sentirai come trasportato indietro nel tempo!

itinerario di 10 giorni a Tenerife

Gusta un pranzo tipico, accompagnato da papas arrugadas e salse mojo, e prosegui fino ad Almaciga e Benijo, due piccole e pittoresche località di mare. Ammira la bellezza spettacolare di questo tratto di costa selvaggia con imponenti scogliere che si gettano sull’Oceano Atlantico e remote spiagge nere. Goditi un bagno rigenerante ed un tramonto indimenticabile.
NOTA BENE: la strada per raggiungere queste due località è abbastanza lunga e piena di curve, ma ti assicuro che ne vale decisamente la pena!

itinerario di 10 giorni a Tenerife

Giorno 5: Teide

Dedica questa giornata ad un’entusiasmante escursione sul vulcano Teide: ti sentirai come catapultato sulla Luna grazie ai suoi paesaggi! L’escursione organizzata più bella è quella che comprende il tour astronomico, durante cui ammirerai un cielo stellato che catturerà il tuo cuore, localizzerai diverse costellazioni ed utilizzerai i telescopi dell’Osservatorio: la trovi a questo link!

Puoi anche raggiungere il Teide in autonomia, fare trekking attraverso numerosi percorsi e prendere la funivia per salire sulla cima.

Se invece hai intenzione di raggiungere il cratere, sappi che dovrai ottenere un permesso speciale, poiché le visite qui sono limitate a 200 persone al giorno per preservare questo spazio naturale. Assicurati quindi di prenotare con almeno tre mesi di anticipo sul sito ufficiale!

NOTA BENE: Porta con te acqua da bere ed indossa occhiali da solescarpe comode vestiti caldi: quassù fa freddo tutto l’anno, soprattutto dopo il tramonto.

Osservatorio Astronomico Teide
vulcano Teide

Giorno 6: El Sauzal e Parque Rural de Anaga

Dopo una nottata indimenticabile sul Teide avrai bisogno di ricaricare le energie. Una volta riposato dirigiti a El Sauzal, una zona costellata di vigneti, dove l’attività migliore da fare è una degustazione di vini tipici accompagnati da prodotti artigianali locali. Ti consiglio di provare quest’esperienza presso Bodegas Monje, un luogo di eccezionale bellezza con viste strepitose sul vulcano Teide e sull’Oceano Atlantico. La famiglia Monje produce vini dal 1750 e visitando le sue cantine respirerai la lunga tradizione che si tramanda da ben 5 generazioni. Qui vengono prodotti vini rossi, bianchi e rosati dai sapori speciali che si adattano perfettamente ai prodotti locali ed artigianali tipici della gastronomia canaria.

Da Bodegas Monje inoltre si organizzano eventi culturali e di svago come il Ley Seca ed il Wine&Sex e puoi imparare a preparare le tipiche salse mojo.

itinerario di 10 giorni a Tenerife

Trascorri il resto della giornata nel Parque Rural de Anaga, Riserva della Biosfera con fitti boschi di laurisilva risalenti a milioni di anni fa. Un paradiso per chi ama fare trekking, con numerosi belvederi che offrono panorami mozzafiato: El BailaderoEl Pico del InglésCruz del Carmen e La Jardina sono i più belli e sono accessibili in macchina attraverso strade curve e panoramiche.

itinerario di 10 giorni a Tenerife

Giorno 7: Santa Cruz de Tenerife e Playa Las Teresitas 

Dedica la settima giornata di quest’itinerario di 10 giorni a Tenerife al suo capoluogo: Santa Cruz de Tenerife. Passeggia attraverso Calle Antonio Dominguez Alfonso, visita la Chiesa di Nuestra Senora de la Concepcion ed il Museo della Natura e dell’Archeologia (MUNA), che riunisce la collezione più importante sulla cultura guancia. Fai un giro presso il Mercado de nuestra senora de Africa ed ammira l’Auditorio de Tenerife, l’edificio civile più moderno delle isole Canarie. Puoi visitare la città in totale autonomia seguendo i tuoi ritmi o se vuoi saperne di più puoi partecipare ad un free tour (in spagnolo).

Infine rilassati presso Playa Las Teresitas, una lunga spiaggia di sabbia bianca importata dal deserto del Sahara, situata a pochi chilometri da Santa Cruz.

Playa las Teresitas

Giorno 8: Playa Montaña Amarilla e Los Gigantes

Il tuo viaggio a Tenerife sta quasi per terminare ed io ti consiglio di fare un salto nel sud dell’isola. Recati presso le imponenti scogliere di Los Gigantes, un vero gioiello naturale. Si trovano tra i comuni di Buenavista del Norte e Santiago del Teide e sono alte circa 600 metri, con pendenza vertiginosa e con le pareti di colore scuro dovuto alla lava solidificata. Questo è anche il luogo perfetto ove avvistare cetacei. Partecipa dunque ad un’escursione in barca come questa: giro in catamarano di 5 ore con osservazione ed ascolto delle balene.

avvistamento cetacei a Tenerife

Prosegui la tua avventura verso Playa Amarilla, una piccola spiaggia di sassi neri con un’acqua cristallina che ti farà venire voglia di tuffarti. Non dimenticare di portare la maschera per fare snorkeling! Questa spiaggetta è riparata dal Monumento Naturale Montaña Amarilla, una montagna di rocce gialle, il luogo ideale in cui godere di pace e tranquillità. Proprio qui vicino inoltre si trova un ristorante davvero imperdibile: El Cordero.

Playa Montana Amarilla

Giorno 9: Escursione a La Gomera o a La Palma o a El Hierro

Dedica la penultima giornata del tuo itinerario di 10 giorni a Tenerife alla scoperta di un’isola vicina! Scegli tra La Gomera, La Palma o El Hierro, raggiungibili sia con un’escursione organizzata sia in autonomia in traghetto. Il traghetto parte dal porto di Los Cristianos nel sud di Tenerife ed una volta arrivato sull’isola da te scelta ti conviene spostarti in auto. Tranquillo, anche qui guidare è semplice e conveniente: te ne parlo nel mio articolo Noleggiare un’auto a La Palma.

  • La Gomera è una tra le più piccole delle isole dell’arcipelago canario ed è la più vicina a Tenerife. Un angolo di paradiso per chi ama la natura autentica, con montagne che incontrano valli rigogliose, tanto da essere stata dichiarata Riserva della Biosfera UNESCO. Puoi leggere il mio articolo dedicato a La Gomera a questo link.
  • La Palma è l’isola più verde delle Canarie con i suoi immensi boschi di pini canari, laurisilva e platani. Essa offre anche paesaggi vulcanici mozzafiato e tanto tanto altro. Te ne parlo nel mio articolo a questo link in cui ti suggerisco 11 cose meravigliose da vedere a La Palma.
  • El Hierro è l’isola più piccola delle Canarie subito dopo La Graciosa ed è anche la più remota, incontaminata e selvaggia che regala paesaggi di rara bellezza. Anche i suoi fondali sono pazzeschi: non a caso nel 2000 è stata dichiarata Riserva della Biosfera UNESCO. Nel mio articolo a questo link trovi tutte le informazioni utili da conoscere per visitare El Hierro.

Queste isole sono talmente belle e ricche di cose da vedere che potresti pensare di allungare il tuo soggiorno qui!

Vulcano Cumbre Vieja, isola di La Palma
Vulcano Cumbre Vieja, isola di La Palma

Giorno 10: Ritorno

Sei giunto all’ultima giornata di quest’itinerario di 10 giorni a Tenerife ed è giunto il momento di salutare questo angolo esotico d’Europa. Viaggiare è meraviglioso ed arricchisce la nostra vita, tuttavia c’è qualcosa di speciale nel tornare a casa dopo un viaggio avventuroso. Una pausa per apprezzare ciò che abbiamo, sognando la prossima meta!

Assicurazione di Viaggio

Prima di partire per il tuo viaggio, che sia in Europa o fuori Europa, non dimenticarti di stipulare un’assicurazione sanitaria. Essa ti offre protezione finanziaria in caso di imprevisti durante il viaggio, garantendoti una maggiore tranquillità e sicurezza.

Se quest’itinerario di 10 giorni a Tenerife ti è stato utile continua a seguirmi per altre idee di viaggio! Mi trovi anche su Instagram, Facebook e tutti gli altri social. 😉

Lascia un commento