Tenerife tutto quello che devi sapere

Tenerife, la più grande delle Isole Canarie, è un vero e proprio paradiso subtropicale in Europa che offre una combinazione unica di spiagge, paesaggi vulcanici, città storiche, boschi di laurisilva, piantagioni di banane, un clima mite tutto l’anno, una cucina deliziosa e moltissime attività. In quest’articolo su Tenerife tutto quello che devi sapere ti fornisco tutte le informazioni utili da conoscere per organizzare al meglio il tuo viaggio su quest’incredibile isola abbracciata dall’Oceano Atlantico.

Quando andare a Tenerife

Ogni stagione è buona per un viaggio a Tenerife: questo grazie al suo clima mite durante tutto l’anno. Tieni presente però che in estate la troverai più affollata e rischieresti di imbatterti nella calima, un vento di scirocco proveniente dal vicino deserto del Sahara, che porta con sé aria bollente e sabbia, creando così della foschia. In inverno invece l’acqua in questo tratto d’oceano è gelida e nei giorni a cavallo tra Natale e Capodanno i prezzi sono più alti. L’autunno è un ottimo periodo, ancora meglio la primavera, durante la quale Tenerife si colora con le svariate fioriture subtropicali. Autunno e primavera inoltre sono due periodi super consigliati per un’escursione sul vulcano Teide e all’Osservatorio Astronomico.

Tenerife tutto quello che devi sapere

Come arrivare a Tenerife

Sull’isola di Tenerife sono presenti 2 aeroporti. L’Aeroporto Internazionale Reina Sofia (TFS) si trova al sud, è ben collegato con numerose compagnie aeree che operano voli diretti da diverse città europee ed è quello in cui probabilmente atterrerai. L’Aeroporto di ciudad de La Laguna invece si trova al nord e dista solo 2 km dalla bella città di San Cristobal de La Laguna. Se ti trovi su un’altra isola delle Canarie puoi anche valutare di raggiungere Tenerife in traghetto.

Come muoversi

Tenerife dispone di una rete di autobus che copre le principali località, ma affidandoti ai bus dovresti stare dietro agli orari e non riusciresti comunque a raggiungere tutti i luoghi meravigliosi che meritano d’essere visti. Il modo migliore di visitare Tenerife è dunque con un’auto a noleggio. Con un mezzo proprio a disposizione infatti potrai scoprire l’isola in lungo e in largo in totale libertà. A tal proposito ti invito a leggere il mio articolo sul noleggio auto a Tenerife a questo link, in cui ti fornisco tutte le informazioni utili, tra cui dove prenotare l’auto e quanto costa.

noleggiare l'auto a Tenerife

Dove soggiornare

Come ti dicevo, Tenerife è l’isola più grande dell’arcipelago ed offre una vastissima gamma di località e strutture ricettive dove alloggiare. Tutto dipende da che tipo di viaggio o vacanza desideri fare. Se cerchi spiagge attrezzate e vita notturna ti consiglio di scegliere una struttura ricettiva nel sud dell’isola, che è inoltre la parte più soleggiata con temperature più elevate durante tutto l’anno. Se invece come me adori i paesaggi incontaminati e le spiagge nere nascoste e vuoi conoscere le cittadine coloniali, oltre alla storia e alla cultura di Tenerife, ti consiglio vivamente di soggiornare nella parte nord. Approfondisco quest’argomento nel mio articolo su dove alloggiare a Tenerife a questo link, in cui ti consiglio le località migliori oltre a diverse strutture.

dove dormire a Tenerife

Cosa mangiare

La cucina di Tenerife e delle Isole Canarie in generale è ricca di sapori unici. Pur appartenendo alla Spagna infatti la cucina canaria è molto diversa da quella spagnola. Tra le specialità da assaggiare ci sono:

  • Papas arrugadas, piccole patate bollite da mangiare con la buccia ed il sale, accompagnandole con le salse mojo (verde e rossa);
  • Queso asado, formaggio alla piastra accompagnato da salse mojo e miele di palma;
  • Rancho canario, zuppa di legumi e carne;
  • Pesce fresco, ad esempio las viejas (pesce pappagallo);
  • Dolci a base di gofio, farina ottenuta dall’orzo tostato e da altri cereali.

Da bere invece:

  • Barraquito, bevanda tipica dell’isola di Tenerife, i cui ingredienti sono caffè, cannella, latte condensato, schiuma di latte, scorza di limone e liquore. Da bere caldo e mescolando il tutto!
  • Ron Miel, rum al miele.
barraquito
Barraquito

Cosa vedere a Tenerife

Le cose da vedere a Tenerife sono davvero un’infinità. Dalle vibranti e colorate città coloniali come San Cristobal de La Laguna e La Orotava alle località più intime come Candelaria e Garachico, dalle spiagge selvagge come Almaciga e Benijo ai fitti boschi di laurisilva di Anaga fino ai paesaggi lunari del Teide, sono sicura che quest’isola ti sorprenderà! Nel mio articolo a questo link ti svelo quelle che per me sono le 19 cose principali da vedere durante un viaggio a Tenerife.

Escursione sul Teide

Quanti giorni per visitare Tenerife: Il miglior itinerario

Sono stata a Tenerife quattro volte e non vedo già l’ora di farvi ritorno. Mi piace scoprire posti nuovi ma mi piace anche tornare nei luoghi dove sono stata bene per approfondirne la conoscenza e sentirli più miei. Dunque alla domanda “quanti giorni bastano per visitare Tenerife?” io rispondo che i giorni non sono mai abbastanza! Detto ciò, ho creato un itinerario di 10 giorni, in cui raccolgo quelle che per me sono le tappe più belle per un viaggio alla scoperta della parte più autentica di quest’incredibile isola. Te le elenco qui di seguito e ti invito a leggere l’itinerario completo a questo link in cui approfondisco ogni singola tappa! L’itinerario in questione mantiene come base la bella città marittima di Puerto de la Cruz ed ovviamente potrai modificarlo in base ai tuoi interessi.

  • Giorno 2: Garachico, Icod de los Vinos e Rambla de Castro
  • Giorno 3: San Cristobal de La Laguna, La Orotava e Puerto de la Cruz
  • Giorno 4: Taganana, Almaciga e Benijo
  • Giorno 5: Teide (copriti bene perché sul vulcano fa freddo, porta anche occhiali da sole, berretto e l’acqua da bere)
  • Giorno 6: El Sauzal e Parque Rural de Anaga
  • Giorno 7: Santa Cruz de Tenerife e Playa Las Teresitas 
  • Giorno 8: Playa Montaña Amarilla e Los Gigantes
  • Giorno 9: Escursione a La Gomera o a La Palma o a El Hierro
  • Giorno 10: Ritorno a casa, una pausa per apprezzare ciò che abbiamo, sognando la prossima meta!
cosa vedere a Tenerife

Escursioni da Tenerife

Partendo da Tenerife potresti prendere in considerazione di visitare anche le isole vicine, che sono una più bella dell’altra! Io in particolare ti consiglio La Gomera, La Palma ed El Hierro: puoi raggiungerle in traghetto oppure partecipando ad escursioni organizzate. Il traghetto parte dal porto di Los Cristianos nel sud di Tenerife ed anche su quest’isole ti consiglio di spostarti con un’auto a noleggio.

  • La Gomera, tra le più piccole isole dell’arcipelago e la più vicina a Tenerife, è adatta a te se ami le montagne e le valli rigogliose. Leggi il mio articolo su La Gomera a questo link.
  • La Palma, l’isola più verde dell’arcipelago canario con i suoi fittissimi boschi, ma che regala anche paesaggi vulcanici irripetibili. Leggi il mio articolo su La Palma a questo link, in cui ti suggerisco 10 cose imperdibili da vedere qui oltre al celebre vulcano Cumbre Vieja.
  • El Hierro, la più piccola e remota isola delle Canarie, ed anche la più selvaggia ed incontaminata. Anche i suoi fondali sono davvero pazzeschi: non è un caso infatti che nel 2000 sia stata dichiarata Riserva della Biosfera UNESCO. Leggi il mio articolo su El Hierro a questo link.

Queste tre isole sono talmente belle e ricche di attrazioni e luoghi da visitare che potresti pensare di allungare il tuo soggiorno qui per qualche notte.

Tenerife tutto quello che devi sapere

Assicurazione di Viaggio

Prima di partire per il tuo viaggio, che sia in Europa o fuori Europa, non dimenticarti di stipulare un’assicurazione sanitaria. Essa ti offre protezione finanziaria in caso di imprevisti durante il viaggio, garantendoti una maggiore tranquillità e sicurezza. Te ne parlo approfonditamente nel mio articolo a questo link.

Se quest’articolo su Tenerife tutto quello che devi sapere ti è stato utile continua a seguirmi per idee di viaggio sempre nuove! Mi trovi anche su Instagram ,Facebook e tutti gli altri social. 😉

Lascia un commento