Itinerario di 15 giorni in Malesia: tappe e consigli

La Malesia, o Malaysia, è uno Stato situato proprio nel cuore del Sud-est asiatico ed è da sempre punto d’incontro di varie etnie: questo ha dato vita ad una miscela unica di culture diverse che oggi vivono in maniera pacifica tra loro. Ci sono davvero tantissime cose da vedere ed esperienze da vivere in questa terra dal fascino esotico. Qui infatti potrai visitare città, avventurarti in antichissime foreste, ammirare straordinarie architetture, esplorare isole tropicali, osservare flora e fauna uniche al mondo e gustare una grande varietà di piatti. In quest’articolo ti suggerisco un interessante itinerario di 15 giorni in Malesia, fornendoti anche informazioni e consigli utili per aiutarti ad organizzare al meglio il tuo viaggio.

Cosa mangiare in Malesia

Prima di svelarti l’itinerario di 15 giorni in Malesia voglio che tu sappia che ogni angolo di questo Paese offre una cucina diversa. Questo grazie al fatto che qui vivono malesi, cinesi, indiani e tanti altri gruppi etnici: una diversità culturale che si vive anche a tavola. A tal proposito ti invito a leggere il mio articolo su cosa mangiare in Malesia che trovi a questo link, in cui ti propongo ben 17 piatti tipici da provare. La conoscenza di un Paese passa anche dalla sua tradizione culinaria!

cosa mangiare in Malesia

Itinerario di 15 giorni in Malesia

Ogni viaggio in Malesia inizia dalla sua capitale: Kuala Lumpur. Qui di seguito ti dico quali sono le opzioni per raggiungere la città dall’aeroporto:

  • con i treni ad alta velocità KLIA Ekspres e KLIA Transit che ci impiegano mezzora;
  • con un autobus di linea, i cui biglietti possono essere acquistati ai banchi o a bordo, che ci impiega un’ora;

Prima di lasciare l’aeroporto acquista una SIM locale se vuoi rimanere sempre connesso e scambia un po’ di contanti in Ringgit, la valuta malese.

Giorno 1: Kuala Lumpur

Inizia la prima giornata di quest’itinerario di 15 giorni in Malesia con la visita alle celebri Batu Caves, formazioni calcaree situate nella periferia di Kuala Lumpur. Esse ospitano uno dei più popolari santuari indù al di fuori dell’India, diventato luogo di pellegrinaggio per gli indù di tutto il pianeta. Rimarrai sbalordito dalla maestosità della statua d’oro alta 43 metri che raffigura Lord Murugan posta all’ingresso! Sali i 272 coloratissimi scalini, prestando attenzione alle scimmie che abitano qui, e lasciati avvolgere dalla spiritualità del posto.

Batu Caves


Visita i quartieri di Chinatown e Little India ed esplora Pasar Seni, il mercato centrale della città. Rilassati al KLCC Park e fotografa le Petronas Twin Towers illuminate: presso il Symphony Lake, alle ore 20, 21 e 22, potrai assistere alle divertenti e colorate animazioni offerte dalle due fontane musicali presenti qui. Goditi il resto della serata a Jalan Alor Food Street, la celebre via dello street food, e perditi tra le svariate bancarelle che propongono piatti locali come satay, lok lok, cendol e ice kacang! Per altre idee su cosa fare a Kuala Lumpur puoi leggere il mio articolo a questo link in cui ti suggerisco 17 cose da vedere nella capitale malese.

Trovi i migliori hotel a Kuala Lumpur a questo link. Le zone migliori dove soggiornare sono:

  • Bukit Bintang, ben fornita e moderna;
  • KLCC, lussuosa;
  • Chinatown o Little India, economiche;
  • Merdeka Square, centrale.
itinerario di 15 giorni in Malesia

Giorno 2: Malacca

Nella seconda giornata di quest’itinerario di 15 giorni in Malesia dirigiti a Malacca. Puoi raggiungerla:

  • con un’escursione organizzata in giornata come questa;
  • in autobus;

Visita la Chiesa di San Paolo situata sull’omonima collina: per raggiungerla dovrai salire numerosi scalini, ma la vista sulla città ripagherà la fatica. Osserva la Porta de Santiago, uno dei monumenti più importanti della città, e recati alla Chiesa di San Pietro, la più antica chiesa cattolica romana funzionante della Malesia. Lasciati stupire dal colore rosso scuro dello Stadthuys e della Christ Church. Per pranzo recati a Jonker Street, via dello street food, dello shopping, nonché cuore pulsante della Chinatown di Malacca. Si tratta di un quartiere davvero caratteristico in cui è bello perdersi con il naso all’insù, ammirando dettagli nascosti che ti daranno l’impressione d’essere stato catapultato indietro nel tempo. Visita poi il Cheng Hoon Teng Temple, che oltre ad essere il tempio cinese più bello di Malacca è anche il tempio funzionante più antico della regione, insignito del premio Unesco per l’eccezionale restauro architettonico.

Nel caso in cui decidessi di fermarti a dormire una notte qui, trovi i migliori hotel a Malacca a questo link.

itinerario di 15 giorni in Malesia

Giorno 3: Escursione da Kuala Lumpur

Ti consiglio di sfruttare questa terza giornata per partecipare ad una bella escursione in giornata che ti aiuterà a scoprire i meravigliosi dintorni della capitale malese e a rendere più completo il tuo viaggio. Tra le escursioni più belle trovi:

  • Kuala Selangor, una città costiera conosciuta per i suoi paesaggi e per la sua colonia di lucciole, una delle più grandi al mondo.

    In alternativa puoi dirigerti verso la prossima tappa: Ipoh (vedi paragrafo successivo).

Giorno 4: Ipoh

Arrivato ad Ipoh, perditi tra le stradine in stile malese della città vecchia. Ammira la coloratissima street art, i templi buddisti scavati nella roccia e le tipiche botteghe d’artigianato dove vengono create le lanterne di carta utilizzate per le diverse celebrazioni durante l’anno. Soggiorna presso il The Banjaran Hotsprings Retreat, uno dei migliori resort termali di tutta la nazione. Esso si trova in uno scenario naturale davvero mozzafiato fatto di picchi calcarei, sorgenti geotermali, grotte millenarie ed una rigogliosa vegetazione tropicale. Una vera oasi di pace e rifugio per l’anima!

Giorno 5: Penang

Dedica questa giornata alla visita di George Town, sull’isola di Penang, città famosa per il suo centro storico Patrimonio dell’Unesco. Addentrati nelle sue antiche vie ed osserva le abitazioni cino-malesi impreziosite da bellissimi murales, che sono delle vere e proprie opere d’arte a cielo aperto. Delizia le tue papille gustative con dell’ottimo cibo tipico, magari presso le bancarelle del mercato di Chowrasta, e visita il Kek Lok Si, un maestoso complesso di templi buddisti posto in cima ad una collina: ci sono voluti ben 20 anni per costruirlo e sono stati impiegati ben tre stili architettonici, quello thailandese, birmano e cinese.

Trovi i migliori hotel di Penang a questo link.

Giorno 6: Belum

Recati a Belum per visitare una tra le più antiche foreste pluviali dell’intero pianeta: essa vanta infatti un’età di 130 milioni di anni. Inizia il trekking all’interno della foresta e sali a bordo di una piccola imbarcazione. Solca le acque del Lago di Temenggor e raggiungerai così angoli nascosti dove osserverai gli animali che popolano questo santuario naturale. Potrai incontrare elefanti asiatici, orsi malesi, scimmie, uccelli e con un pizzico di fortuna potrai avvistare anche la Rafflesia, il fiore più grande del mondo con i suoi 10 kg di peso e 1 metro di diametro. Attento però: la Rafflesia ha odore molto forte che ricorda carne putrefatta ed attira gli insetti!

Giorni 7-10: Pulau Redang

Per un po’ di relax ho deciso di inserire in quest’itinerario di 15 giorni in Malesia anche Pulau Redang, considerata come una delle isole più belle del mondo. Qui troverai una natura pazzesca fatta di giungla rigogliosa, sabbia bianca e mare da sogno. Goditi tutta la bellezza della spiaggia Turtle Bay, di sabbia fine e bianchissima e bagnata da un mare incredibilmente cristallino, dove facendo snorkeling incontrerai tartarughe davvero grandi. Bevi una dissetante acqua di cocco direttamente dal frutto, ammira tramonti infuocati e dopo cena goditi il cielo punteggiato di miliardi di stelle. A Redang ho dedicato un intero articolo che ti invito a leggere, in cui ti fornisco informazioni fondamentali da conoscere come ad esempio come raggiungerla, dove soggiornare e dove mangiare: lo trovi a questo link!

Eventualmente puoi leggere anche il mio articolo su dove andare al mare in Malesia a questo link in cui ti parlo delle località balneari più belle della nazione.

Pulau Redang

Giorni 11-14: Borneo o Singapore

Per gli ultimi giorni di questo straordinario viaggio puoi scegliere di visitare:

  • la regione del Borneo Malese, che racchiude un tesoro di biodiversità unico al mondo nella sua natura selvaggia, oltre a oasi sottomarine, che sono un vero paradiso per chi ama le immersioni. Qui ammirerai reti di grotte, rare formazioni geologiche e migliaia di esotiche specie endemiche di flora e fauna tra cui gli Orango Tango. Da non perdere la visita al Monte Kinabalu, una delle cime più alte del Sud-est asiatico, ed il Gunung Mulu National Park che ospita la Sarawak Chamber la caverna più grande del mondo, entrambe Patrimonio Unesco. Acque cristalline e cattedrali di coralli le troverai a Pom Pom IslandMabul IslandSipadan IslandLankayan Island e Bohey Dulang Island.
  • Singapore, una Città-Stato che incanta con i suoi edifici futuristici ed i suoi giardini lussureggianti. Qui visita il quartiere Little India, dove potrai ammirare i colori della casa Tan Teng Niah, fare un giro al mercato Tekka Centre ed osservare bellissimi murales. Visita poi i quartieri Kampong Glam e Chinatown, ammira il tramonto al Merlion Park e passeggia lungo la panoramica Marina Promenade. Mi raccomando non perdere l’occasione di visitare Gardens by the Bay, i giardini botanici del futuro conosciuti a livello mondiale! In realtà le cose da fare a da vedere a Singapore sono davvero tantissime: dai un’occhiata a questo link.
    Trovi invece i migliori hotel in cui soggiornare a Singapore a questo link.

Giorno 15: ritorno

Ultimo giorno di viaggio: è tempo di far ritorno a casa. Viaggiare è meraviglioso ed arricchisce la nostra vita, tuttavia c’è qualcosa di speciale nel tornare a casa dopo un viaggio avventuroso come questo. Una pausa per apprezzare ciò che abbiamo, sognando la prossima meta! 😉

Parole in Malay

Qui di seguito ti elenco alcune parole che probabilmente sentirai durante il tuo viaggio in Malesia:

  • Buongiorno: Selamat pagi
  • Buonasera: Selamat petang
  • Buonanotte: Selamat malam
  • Grazie: Terima kasih
  • Strada: Jalan

Cosa comprare in Malesia

Ecco qualche idea su cosa comprare in ricordo del tuo viaggio in Malesia:

  • songket, tessuto decorativo allacciato con fili dorati ed argentati, accuratamente tessuto a mano per abiti da sera;
  • batik, tessuto versatile con motivi disegnati a mano per camicie, abiti, borse, parei, tovaglie, cuscini;
  • ceramiche con marcature etniche;
  • stoviglie in peltro, come set da tè o calici.

Assicurazione di viaggio

Prima di partire non dimenticarti di stipulare un’assicurazione di viaggio. Essa ti offre protezione finanziaria in caso di imprevisti durante il viaggio, garantendoti una maggiore tranquillità e sicurezza. Te ne parlo in maniera approfondita nel mio articolo a questo link.

Se quest’itinerario di 15 giorni in Malesia ti è stato utile continua a seguirmi per idee di viaggio sempre nuove! Mi trovi anche su Instagram, Facebook e tutti gli altri social. A questo link invece trovi tutti i miei articoli dedicati alla Malesia.

Lascia un commento