Viaggio a Zanzibar: tutto quello che devi sapere

Se stai pensando ad un viaggio a Zanzibar sappi che sei atterrato sul blog giusto! Quest’arcipelago situato nell’Oceano Indiano infatti mi ha letteralmente rapito il cuore ed è una destinazione che auguro a tutti di visitare almeno una volta nella vita. Non solo per il suo mare da sogno e le sue spiagge bianche, ma anche per la sua cultura ed il sorriso contagioso degli abitanti. Una destinazione adatta a tutti, sia a coloro che sono in cerca di relax sia a coloro che vogliono vivere splendide avventure: le cose da fare qui sono molte! In quest’articolo ti fornisco tutte le informazioni utili da conoscere per organizzare al meglio il tuo indimenticabile viaggio a Zanzibar: lasciati incantare dalla bellezza africana di questo paradiso tropicale!

Quando andare a Zanzibar

Zanzibar gode di un clima tropicale caldo e umido durante tutto l’anno, la grande differenza la fanno le piogge. I mesi più secchi e caldi, con 33-38 gradi circa, sono dicembre, gennaio e febbraio. Anche luglio, agosto e settembre vanno bene, con una temperatura leggermente più “fresca” di 29 gradi circa. L’acqua dell’Oceano Indiano qui è calda tutto l’anno: ad esempio ad agosto la temperatura dell’acqua è di 25 gradi e a dicembre è di 29 gradi.

viaggio a Zanzibar

Come arrivare

Per raggiungere Zanzibar devi prendere un volo per l’Aeroporto Internazionale Abeid Amani Karume (ZNZ), situato a pochi chilometri dal capoluogo Stone Town. Mi raccomando, prenota diversi mesi in anticipo per trovare tariffe più vantaggiose! Potrai scegliere un comodo volo diretto oppure un volo con scalo approfittandone per visitare una città in più.
Se ti trovi nella Tanzania continentale puoi anche pensare di prendere il traghetto da Dar es Salaam.

viaggio a Zanzibar

Come spostarsi a Zanzibar

Il modo migliore di spostarsi a Zanzibar è con un drive con licenza. Prima di tutto perché è un’opzione comoda, secondo perché un driver è un local quindi può rendere più facile l’immersione nella cultura del posto. Ti consiglio di noleggiare l’auto solo se hai uno spirito molto avventuroso e vuoi maggiore libertà. Se la tua intenzione è proprio quella di noleggiare un’auto leggi prima il mio articolo a questo link in cui ti fornisco tutte le informazioni pratiche, come ad esempio dove noleggiarla, i requisiti e tanto altro!

come spostarsi a Zanzibar

Cosa mangiare

La cucina di Zanzibar è rinomata per le combinazioni di sapori che riflettono il passato movimentato dell’arcipelago. Uno squisito mix di ricette arabe, indiane ed europee, modificate per adattarsi ai prodotti tipici del luogo, legati alla tradizione costiera ed alla produzione agricola di spezie.

Il cibo per eccellenza a Zanzibar è il riso, il quale viene consumato durante tutti i pasti, dalla colazione alla cena. Il pescato più comune è a base di polpo, aragoste, cicale di mare e calamari, cotti sulla brace, arricchiti da spezie ed accompagnati da verdure e patatine fritte. Non manca il pane che qui prende il nome di chapati ed è molto simile ad una piadina. Imperdibile è la frutta tropicale: mango, papaia, passion fruit, ananas e cocco sono tra i più gustosi che io abbia mai mangiato!

Vi è anche un’ottima scelta di birre locali, tra cui Safari, Kilimanjaro e Serengeti. La bibita per eccellenza però è la Stoney Ginger Beer, o Stoney tangawizi, una bibita analcolica allo zenzero dal sapore intenso.

cosa mangiare a Zanzibar Stoney Ginger Beer Stoney tangawizi

Dove soggiornare a Zanzibar: le spiagge più belle

Zanzibar vanta numerose spiagge, tutte di sabbia bianca e con un mare meraviglioso. Ti consiglio di soggiornare a Nungwi o a Kendwa se vuoi fare il bagno a tutte le ore e cerchi una zona turistica. Se l’alternarsi delle maree per te non è un problema, anzi trovi che sia un fenomeno naturale interessante, potresti valutare di soggiornare lungo la costa orientale come ad esempio a Kiwengwa o a Uroa. Se invece desideri soggiornare in un luogo selvaggio ti consiglio Jambiani. Tieni presente però che il topless è vietato in tutte le spiagge, in quanto gli abitanti dell’isola sono di fede musulmana. Nel mio articolo a questo link ti parlo delle diverse spiagge e ti consiglio varie strutture ricettive.

spiaggia di Zanzibar

Escursioni da fare a Zanzibar

Zanzibar non è solo spiagge e mare: è molto di più! È anche cultura, sapori, colori e sorrisi. Infatti le escursioni a cui potrai prendere parte durante il tuo viaggio a Zanzibar sono davvero tante. Potrai visitare piantagioni di spezie, villaggi in cui vive la popolazione locale, Prison Island e la foresta di Jozani ad esempio. Una visita la merita certamente anche il capoluogo Stone Town, una città che trasuda storia e cultura, tanto da essere stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Potrai praticare snorkeling presso l’atollo di Mnemba e prendere parte ad avventura in barca fino a raggiungere lingue di sabbia nel bel mezzo dell’oceano. Approfondisco quest’argomento nel mio articolo a questo link.

Stone Town

Quanti giorni? Itinerario Migliore

Il numero di giorni da dedicare a Zanzibar dipende da te, da che tipo di viaggio o vacanza vuoi intraprendere e da che esperienze vuoi fare. Qui di seguito ti propongo quello che per me è il miglior itinerario di 10 giorni a Zanzibar per un viaggio avventuroso: ti invito a leggere il mio articolo a questo link in cui approfondisco ogni tappa!

  1. Stone Town
  2. Nakupenda e Prison Island
  3. Tour delle spezie e Nungwi
  4. Atollo di Mnemba
  5. Kiwengwa
  6. Villaggio locale
  7. Paje e Jambiani
  8. Jozani forest
  9. Safari Blue
  10. Ritorno
Safari Blu

Cosa mettere in valigia

È ora di preparare i bagagli! Per prima cosa pensa ai documenti, dopodiché inizia con l’abbigliamento. Porta con te abiti leggeri, evita i tessuti sintetici e ricorda di rispettare sempre la cultura del luogo che visiti: copri ginocchia e spalle al di fuori del tuo alloggio. Non dimenticare:

  • occhiali da sole, la sabbia bianca è davvero accecante;
  • cappello, il sole picchia forte anche quando è nascosto dietro a qualche nuvola;
  • costumi da bagno;
  • infradito;
  • scarpe da scoglio, per evitare di farti male con coralli o creature marine che si nascondono sotto la sabbia. Io le uso sia per passeggiare sulla spiaggia sia per nuotare;
  • protezione solare alta;
  • repellente per zanzare;
  • maschera e boccaglio per lo snorkeling;
  • un libro da leggere, io ti consiglio “Quando inizia la felicità“;
  • adattatori universali per la corrente;
  • le medicine che prendi di solito e:
    • Antibiotico ad ampio spettro
    • Aspirina
    • Antinfiammatorio
    • Antidiarroico
    • Tachipirina
    • Cerotti
    • Disinfettante
    • Fermenti lattici (noi iniziamo a prenderli già qualche giorno prima della partenza e per tutta la durata del viaggio)
    • Tachipirina
    • Travelgum

Cosa comprare

Zanzibar è famosa per i suoi prodotti artigianali che puoi acquistare in ricordo di questo viaggio già di per se indimenticabile. Tra i prodotti tipici ci sono:

  • spezie come zenzero, chiodi di garofano, pepe, noce moscata;
  • sculture in legno scolpite a mano, per dare un tocco esotico alla tua casa;
  • dipinti realizzati a mano che rappresentano bellissimi paesaggi tropicali o scene di vita quotidiana;
  • prodotti per la cura della pelle a base di alghe marine.

Lingue

A Zanzibar e nel resto della Tanzania si parlano centinaia di dialetti e lo swahili è la lingua ufficiale del Paese. Ma non preoccuparti, potrai tranquillamente comunicare in inglese, talvolta addirittura in italiano. Qui di seguito ti elenco alcune delle parole in lingua swahili che ti capiterà sicuramente di sentire durante il tuo viaggio a Zanzibar.

  • Karibu benvenuto/a
  • Jambo! ciao!
  • Habari gani?  come stai?
  • Hakuna Matata non c’è problema
  • Pole Pole piano piano
  • Asante sana grazie mille
  • Mama donna
  • Dada signorina
  • Baba padre
  • Rafiki amico
  • Chakula chema buon appetito
  • Nakupenda ti amo
  • Sukari zucchero
  • Safari viaggio
  • Pipi caramella
  • Samaki pesce
  • Simba leone
  • Malaika angelo.

Scopri di più qui.

Assicurazione di viaggio

Prima di partire per un viaggio a Zanzibar stipula un’assicurazione sanitaria. Essa ti offre protezione finanziaria in caso di imprevisti durante il viaggio, garantendoti una maggiore tranquillità e sicurezza. Trovi tutte le informazioni utili sull’argomento nel mio articolo a questo link.

Se quest’articolo ti è stato utile per l’organizzazione del tuo viaggio a Zanzibar lasciami un commento qui sotto e continua a seguirmi per viaggi sempre nuovi. Mi trovi anche su Instagram, Facebook e tutti gli altri social. A questo link invece trovi tutti i miei articoli dedicati a Zanzibar! 😉

Lascia un commento